Women and Autoimmune Disease

Women and Autoimmune Disease
 
Contattaci

L'incidenza di artrite reumatoide (AR) è generalmente doppia o tripla nelle donne rispetto agli uomini. L'età media di esordio in entrambi i sessi è tra i 60 e i 70 anni.

Genetica

Alcuni individui sono geneticamente predisposti allo sviluppo di malattie autoimmuni. La suscettibilità è stata associata a diversi geni e ad altri fattori di rischio. In molte malattie autoimmuni si sospetta il coinvolgimento di tre principali set di geni correlati a:1

  • Immunoglobuline
  • Recettori dei linfociti T
  • Complesso maggiore di istocompatibilità, ovvero al sistema HLA (Human Leucocyte Antigen)

Anche caso di predisposizione ereditaria allo sviluppo di patologie di tipo autoimmune, alcuni membri della famiglia possono soffrire di altre malattie; un familiare, per esempio, può essere affetto da diabete mentre un altro può ammalare di artrite reumatoide.2

Fattori di rischio modificabili

Diversi fattori di rischio modificabili sono stati associati all'AR, tra cui l'esposizione agli ormoni riproduttivi, l'uso di tabacco, i fattori dietetici e le esposizioni microbiche.

Fumo

Tra tutti i fattori di rischio, la massima associazione con l'AR è attribuita al fumo. Una storia di abitudine al fumo si associa ad un aumento del rischio di insorgenza di AR da modesto a moderato (1,3-2,4 volte). La relazione tra fumo e AR è più marcata tra i soggetti ACPA-positivi (anticorpi anti-peptide citrullinato ciclico), un marker di attività della malattia autoimmune.

Storia riproduttiva e di allattamento al seno

Gli ormoni legati alla sfera riproduttiva sono stati ampiamente studiati come potenziali fattori di rischio per l'AR.

  1. Contraccettivi orali (OC): alcuni studi iniziali hanno dimostrato che nelle donne che avevano fatto uso di contraccettivi orali si assisteva ad una modesta-moderata diminuzione del rischio per AR. In studi recenti tale diminuzione non è stata confermata. Negli attuali contraccettivi orali il contenuto di estrogeni è ridotto di circa l'80-90% rispetto ai primi OC introdotti nel 1960, il che potrebbe giustificare la mancanza di un'associazione negli studi più recenti.
  2. Terapia ormonale sostitutiva (HRT): i dati su una eventuale associazione tra HRT e insorgenza di AR sono contraddittori.
  3. Nati vivi: la maggior parte degli studi a riguardo ha riscontrato che le donne che non hanno mai generato un nato vivo hanno un rischio lieve-moderato di sviluppare l'AR.
  4. Allattamento al seno: studi di popolazione più recenti hanno dimostrato che l'AR è meno frequente tra le donne che allattano.
  5. Ciclo mestruale: almeno due studi hanno osservato che nelle donne con cicli mestruali irregolari o interrotti (es. menopausa precoce) il rischio di AR è maggiore.3

 


Share this page:

Resources:
1 http://www.news-medical.net/health/Autoimmunity-Genetic-Factors.aspx
2. http://www.betterhealth.vic.gov.au/bhcv2/bhcarticles.nsf/pages/Autoimmune_disorders
3. CDC. Rheumatoid Arthritis. http://www.cdc.gov/arthritis/basics/rheumatoid.htm