syngo.via

Redefining anywhere, anytime reading with revolutionary ease-of-use.

syngo.via
 
Contact Us

Grazie alla sua capacità unica di imaging e di quantificazione dei processi biologici, l'imaging molecolare è la soluzione ideale per molte problematiche cliniche complesse nell'area dell'oncologia, della cardiologia e della neurologia.

Per consentire lo sfruttamento di tutte le funzionalità quantitative dei nuovi scanner, come Biograph™ mCT, Siemens offre applicativi avanzati che è possibile configurare su syngo®.via.

Le ultime innovazioni consentono una valutazione affidabile ed efficiente di:

  • risposta alla terapia in oncologia
  • demenza in neurologia

È possibile trovare la panoramica completa degli applicativi di imaging molecolare di syngo.via in Dettagli tecnici.


Oncologia: Follow-up quantitativo di indagini ibride con PET SUVpeak e TC RECIST/WHO

Con la sua capacità unica di rilevare in maniera accurata i cambiamenti metabolici prima della visualizzazione dei cambiamenti anatomici, la PET/TC è diventata uno strumento per il rilevamento precoce e la determinazione del livello di stadiazione, nonché per la valutazione della risposta alla terapia. I criteri quantitativi di risposta alla terapia sono ben definiti nella TC con i criteri RECIST e WHO. Nella PET, la pratica corrente incorpora il SUVmax come principale parametro quantitativo. Tuttavia, poiché il SUVmax è essenzialmente un volume di interesse (VOI) a singolo voxel, è soggetto a una variazione statistica più ampia rispetto agli altri criteri di misurazione del SUV. Il SUVpeak offre una metrica riproducibile e resistente al rumore.

Il SUVmax è soggetto ad una variazione statistica significativa, mentre il SUVpeak è il valore medio dei voxel all'interno di una sfera fissa del volume di un centimetro cubo, centrata sull'area più calda del tumore. Ciò lo rende simile al SUVmax in termini di rappresentazione del metabolismo tumorale massimo, ma al contempo non presenta le fluttuazioni statistiche del SUVmax grazie all'incorporazione di un numero maggiore di voxel all'interno dell'area tumorale più calda. Il SUVpeak è facile da ottenere nell'utilizzo clinico di routine; l'algoritmo del SUVpeak identifica automaticamente la sfera di 1 centimetro cubo più calda all'interno del VOI, operazione che garantisce la riproducibilità.

L'illustrazione mostra SUV a singolo voxel in un tumore polmonare prima e dopo la terapia. La valutazione del SUVmax pre e post-trattamento mostra una riduzione del 17,6% nell'attività metabolica, che riflette una risposta al tumore inadeguata. La quantificazione del SUVpeak, basata sulla media di voxel multipli che interessano la regione con la captazione più elevata, mostra una risposta al tumore di gran lunga migliore con una riduzione del 30,3% nell'attività metabolica.

syngo.via offre un ambiente di lettura completo per il follow-up oncologico ibrido. È possibile confrontare e quantificare simultaneamente fino a 8 esami ibridi. Per una maggiore produttività, uno strumento di quantificazione ibrida con un solo clic fornisce all'utente metriche TC e PET quali SUVpeak, SUVmax, SUVmean, RECIST 1.0 o 1.1, WHO e volume. Le segmentazioni quantitative possono essere facilmente esportate per l'utilizzo nella pianificazione della radioterapia.

Lo studio sequenziale PET con 18F-FDG illustra la variazione tra il SUVmax e il SUVpeak per la valutazione della risposta alla terapia. Il calo del SUVpeak è più pronunciato rispetto al SUVmax e garantisce una rappresentazione più accurata della risposta metabolica complessiva.


Related Products, Services & Resources